Pittura le pareti in modo ecologico

Scelti i mobili per la tua nuova cucina, resta ancora un dubbio: come pitturare le pareti?

Prima ancora di scegliere il colore che meglio si sposa con la nostra idea di cucina da vivere, facciamo qualche considerazione:

  1.  Dalle pitture e vernici classiche evaporano solventi tossici per l’uomo e dannosi per l’ambiente.
  2. A causa del freddo, dell’inquinamento esterno e del rumore, gli appartamenti sono diventati sempre più ermetici e questo diminuisce il ricambio naturale dell’aria e il relativo smaltimento delle eventuali sostanze tossiche in sospensione.

Come fare per avere ambienti ben pitturati ma anche non dannosi per la nostra salute?

Una delle soluzioni è acquistare pitture e vernici ecologiche, ovvero quelle composte da materie prime naturali rinnovabili.
Le puoi riconoscere perché sono contrassegnate dal marchio di qualità ecologica ECOLABEL, comprovato dall’Unione Europea, attraverso il quale si attesta che il contenuto di tale prodotto ha una bassissima percentuale di solventi e di sostanze dannose.
Si tratta principalmente di composti ottenuti da resine e oli vegetali, gomme e colle o sostanze minerali naturali elaborate.

Quali sono i principali vantaggi di queste pitture?

  1. Innazitutto, sono salutari per l’uomo: l’utilizzo di materiali naturali per produrre queste vernici evita le allergie e gli effetti dannosi tipici dei prodotti derivati dal petrolio;
  2. Ottime per le superfici: sono altamente compatibili con il supporto da trattare; gli oli grassi presenti consentono un’ottima impregnazione del muro e lo rendono idrorepellente senza impedirne la traspirazione. I pigmenti costituiti da terre naturali, offrono invece colori molto stabili, vivi e piacevoli al tatto;
  3. Eco-sostenibili al 100%: realizzati con materie prime vegetali e terre naturali, le vernici ecologiche sono biodegradabili, e vengono realizzate con processi che utilizzano bassi consumi energetici.

L’alternativa fai-da-te

Ma sai che esistono diversi modi per creare composti simili alla pittura? Basta miscelare acqua a della buona calce spenta.
Se vuoi anche cambiare colore al muro, puoi invece orientarti verso i pigmenti e materiali davvero naturali, ad esempio: se aggiungi alla calce stemperata un campione di terra puoi ottenere un’ampia gamma di colori, dal giallo al rosa, fino alle sfumature del marrone.

In alternativa, per velocizzare le operazioni, puoi aggiungere a calce e acqua un concentrato per idropitture, sostanze costituite da puri pigmenti naturali.

CONSIGLI PER ARREDARE LA CUCINA

I am text block. Click edit button to change this text.

ELETTRODOMESTICI

I am text block. Click edit button to change this text.

PIANI LAVORO

I am text block. Click edit button to change this text.

Open chat
1
Salve!
Possiamo aiutarti?
Powered by