Dipingere le pareti: i sì e i no

Otto ‘sì’ per un lavoro perfetto

1) Acquista tutto l’occorrente prima. Eviterai di assentarti a metà del lavoro;

2) Fatti consigliare. Esistono modelli di pennelli e rulli specifici per tipo di pittura e composizione del muro.
Chiedi sempre consiglio al commesso del negozio;

3) Allestisci una ‘stazione di appoggio‘ in un’altra stanza, dove appoggiare oggetti e mobili; gli accessori più piccoli puoi metterli insieme in una scatola, in modo da ritrovarli subito;

4) Prenditi tutto il tempo per preparare la stanza. Copri bene con dei teli il pavimento quello che non riesci a spostare. Attenzione a non lasciare spazi scoperti;

5) Scegli vestiti appropriati e scarpe molto comode per muoverti liberamente ed evitare di sporcarti;

6) Mira a un risultato perfetto. Quando passi a un colore opposto (dal rosso al verde), passa prima una mano di bianco;

7) Aspetta un giorno prima di rimettere mobili e accessori nella stanza, in questo modo sarai sicuro che le pareti siano asciutte;

8) Prepara gli strumenti. Se hai un rullo o un pennello nuovo, lascialo a bagno nell’acqua e lavalo con sapone da bucato.
Strizza con cura il rullo prima di immergerlo nella pittura: deve essere umido, non bagnato!

In foto la cucina Lux di Nobilia

Otto cose da evitare

1) Non correre! Otterrai i migliori risultati grazie a pratica e pazienza. Metti in conto che pitturare una stanza può occupare una giornata;

2) Non diluire tutta la pittura in una volta. Se dovesse avanzare, si deteriorerebbe in fretta. Quella non diluita si può conservare anche fino a 3 anni;

3) Non pitturare sopra la carta da parati. Rimuovila ammorbidendo la colla con un panno bagnato; se non viene via, puoi usare del vapore oppure uno speciale prodotto che trovi in ferramenta. Quella che rimane va raschiata con molta delicatezza;

4) Non lasciare imperfezioni. Se il muro presenta delle imperfezioni, bisogna passare su tutta l’area interessata della carta abrasiva;

5) Non chiudere porte e finestre. Consenti uno scambio d’aria per eliminare ogni odore e asciugare le pareti;

6) Evita le giornate di pioggia – in cui non potresti tenere le finestre aperte – e quelle molto umide. In entrambi i casi, le pareti faranno più fatica ad asciugarsi;

7) Non lasciare gli strumenti sporchi. Se pensi di riutilizzare ancora il pennello o il rullo, dopo l’uso puliscili con acqua o con solvente e lasciali asciugare sospesi;

8) Non gettare via la pittura in modo irresponsabile, ma informati sull’area specializzata più vicina dove potrai riciclarla.

Photo Credits: Nobilia

CONSIGLI PER ARREDARE LA CUCINA

I am text block. Click edit button to change this text.

ELETTRODOMESTICI

I am text block. Click edit button to change this text.

PIANI LAVORO

I am text block. Click edit button to change this text.

Open chat
1
Salve!
Possiamo aiutarti?
Powered by