Cappa cucina: misure e requisiti tecnici

Quando ci si trova a scegliere una cappa per la propria cucina, prima di prendere in considerazione l’estetica, è bene concentrarsi su alcune caratteristiche tecniche. In fase di acquisto, non bisogna mai dimenticare di valutare la capacità di aspirazione, l’efficienza energetica e le dimensioni di questo elettrodomestico da cucina.

L’assorbimento e il ricambio d’aria sono parametri fondamentali da tenere in considerazione. In particolare, la capacità di aspirazione della cappa cucina deve essere proporzionale alle dimensioni dell’ambiente in cui sarà posizionata.

In foto la cappa aspirante a parete Bosch

Ma, per calcolare la giusta portata occorre tenere conto anche della frequenza d’uso. La cappa deve garantire un ricambio minimo dell’aria pari a circa 6-8 volte il volume dell’ambiente. Ad esempio, se per cucine piccole fino a 10 m² basterà una capacità di aspirazione di 200 m³/h, nelle cucine tra i 20 e i 25 m² la cappa da scegliere dovrà disporre di una portata compresa tra 420 e 500 m³/h.

Altro elemento da ricordare è che la cappa da cucina non deve mai avere una larghezza inferiore a quella del piano cottura, ma uguale o superiore. Le ampiezze variano in genere tra 60 e 120 cm, ma esistono anche modelli di dimensioni maggiori o minori rispetto a questo misure. L’altezza è invece variabile e dipende dalla lunghezza del condotto per l’evacuazione dei fumi e può oscillare tra una misura minima e una massima.

Foto Credits: Bosch Official

CONSIGLI PER ARREDARE LA CUCINA

I am text block. Click edit button to change this text.

ELETTRODOMESTICI

I am text block. Click edit button to change this text.

PIANI LAVORO

I am text block. Click edit button to change this text.

1
Salve!
Possiamo aiutarti?
Powered by